Giuffrè Francis Lefebvre
12 gennaio

Area Legale

Start-up innovative e Legge di Bilancio 2017

La Legge di Bilancio 2017 (L. 232/2016) ha introdotto alcune novità in materia di start-up innovative. Esse riguardano:

1) l’atto costitutivo delle start-up innovative (sia quello notarile sia quello redatto mediante modello standard elettronico senza intervento del notaio): dal 1° gennaio 2017 è previsto che sia esente dal pagamento delle imposte di bollo e dei diritti di segreteria in caso di contestuale iscrizione nella sezione speciale del registro delle imprese (art. 1 c. 69 L. 232/2016);

2) le agevolazioni per gli investitori. In particolare, a decorrere dall’anno 2017:

– l’aliquota di detrazione o deduzione è aumentata al 30% (sia per gli investimenti delle per­sone fisiche-soggetti IRPEF, sia per quelli delle società di capitali-soggetti IRES) (art. 1 c. 66 lett. c L. 232/2016);

– l’investimento massimo detraibile è stato fissato per le persone fisiche in 1.000.000 di euro (in precedenza era di 500.000 euro) (art. 1 c. 66 lett. a L. 232/2016).

L’efficacia delle disposizioni sull’aliquota e sull’investimento massimo detraibile è subordi­nata all’autorizzazione della Commissione Europea, richiesta a cura del Ministero dello Svi­luppo Economico (art. 1 c. 67 L. 232/2016).

 

Per approfondimenti rinviamo a Memento Società Commerciali 2017.

 

Art. 26 c. 8 DL 179/2012 conv. In L. 221/2012 modif. dall'art. 1 c. 69 L. 232/2016;

Art. 29 DL 179/2012 conv. In L. 221/2012 modif. dall'art. 1 c. 66 L. 232/2016