Giuffrè Francis Lefebvre
02 maggio

Area Fiscale

Rientro dei cervelli: stabilite le modalità per la restituzione delle maggiori imposte versate per il 2016

L'AE ha illustrato le modalità che devono essere osservate dai lavoratori c.d. contro-esodati, che nel 2016 hanno optato per il regime degli impatriati (tassazione del 70% dei redditi), per ottenere il rimborso delle maggiori imposte versate prima che fosse stabilito che per il 2016 si sarebbe applicata la tassazione più favorevole prevista dal regime dei contro-esodati (tassazione del 20%, se donne, o del 30%, se uomini).

Sono previste 2 modalità alternative:
1) chi ha presentato la dichiarazione dei redditi per l’anno 2016, può presentare una dichiarazione integrativa, conservando la documentazione rilevante a dimostrare la sussistenza dei presupposti per la fruizione del beneficio;
2) presentare un’istanza di rimborso (v. MF n. 68790), allegando la documentazione rilevante a dimostrare la sussistenza dei presupposti per la fruizione del beneficio. L’istanza va presentata in carta libera all’Ufficio territoriale dell’AE competente in base al domicilio fiscale alla data in cui la dichiarazione dei redditi per l’anno 2016 è stata presentata o avrebbe dovuto essere presentata. Un fac-simile dell’istanza è reperibile sul sito dell’AE (www.agenziaentrate.gov.it), tra i "Modelli da presentare agli uffici".

Si considerano valide le istanze di rimborso presentate anche anteriormente al 20 aprile 2018 (data di pubblicazione del provvedimento).

Per l'analisi dettagliata della disciplina relativa ai redditi di lavoro dipendente si rinvia al Memento Fiscale 2018.

Provv. AE 20 aprile 2018 n. 85330