Giuffrè Francis Lefebvre
01 dicembre

Area Legale

Reati societari: impedito controllo

Risponde del reato societario di impedito controllo l’amministratore di una s.r.l. che, per intralciare lo svolgimento dell’attività di controllo e di verifica della corretta gestione sociale da parte di un socio (ai sensi dell’art. 2476 c. 2 c.c.), pone in essere condotte attive (come, ad esempio, omette di compilare i libri sociali, altera i libri contenenti verbali assembleari oppure ancora non pubblica i bilanci d’esercizio).

La Cassazione ha ribadito, infatti, che nel reato di impedito controllo la condotta punibile è soltanto quella attiva e presuppone che vi sia stata da parte di un organo sociale o di un socio una richiesta di informazioni o di verifica della corretta gestione sociale.

Per approfondimenti rinviamo a Memento Società Commerciali 2017.

Cass. pen. 10 novembre 2016 n. 47307