Giuffrè Francis Lefebvre
07 novembre

Area Fiscale

Premi di risultato: il beneficio spetta solo in caso di miglioramento del risultato del periodo precedente

L'Agenzia delle Entrate, in relazione alla tassazione agevolata dei premi di risultato (imposta sostitutiva 10%), ha chiarito che per ottenere il beneficio non è sufficiente che l'obiettivo prefissato dalla contrattazione di secondo livello (aziendale o territoriale) sia raggiunto, ma è altresì necessario che il risultato conseguito dall'azienda risulti incrementale rispetto al risultato antecedente l'inizio del periodo di maturazione del premio (periodo annuale, infrannuale o ultrannuale).

Pertanto, se il premio di risultato spetta al semplice raggiungimento dell'obiettivo fissato dal contratto aziendale o territoriale e questo non è superiore a quello del periodo precedente, il beneficio non spetta, con conseguente applicazione della tassazione progressiva (ed eventuale recupero delle imposte non versate al momento del pagamento del premio).

Per l'analisi dettagliata dei criteri di determinazione e di tassazione dei redditi di lavoro dipendente si rinvia al Memento Fiscale 2018 II edizione.

Ris. AE 19 ottobre 2018 n. 78/E