Giuffrè Francis Lefebvre
18 gennaio

Area Fiscale

Nuovo modello dichiarazione di successione

Dal 23 gennaio 2017 è possibile presentare, esclusivamente in via telematica, la dichiarazione di successione utilizzando l'apposito nuovo modello reperibile sul sito dell'AE.
L'invio può essere effettuato:

- direttamente dal dichiarante se abilitato ai servizi telematici,

- tramite intermediario abilitato;

- presso l'ufficio dell'Agenzia delle entrate territorialmente competente per il successivo inoltro telematico.
Il nuovo modello consente di effettuare direttamente anche le volture catastali per gli immobili caduti in successione senza ulteriori adempimenti e richiede l'indicazione di un conto corrente su cui addebitare le relative imposte autoliquidate.

Per gli immobili situati nei territori ove vige il sistema del Libro Fondiario e per quelli gravati da oneri reali, nei casi di trust e di eredità giacente/eredità amministrata, le domande di volture catastali sono presentate utilizzando le precedenti modalità.
In ogni caso, fino al 31 dicembre 2017 è possibile utilizzare il precedente modello cartaceo; anche oltre questa data, i residenti all'estero che non possono utilizzare l'invio telematico, devono presentare il vecchio modello in formato cartaceo tramite raccomandata o altro mezzo equivalente dal quale risulti con certezza la data di spedizione all’ufficio competente.
Disposizioni particolari sono dettate per l'acquisizione informatica dei documenti da allegare alla dichiarazione, in particolare con riguardo alle dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà.
Il software di compilazione sarà disponibile sul sito dell'AE dal 23 gennaio 2017.

 

Per la disciplina completa relativa all’imposta sulle successioni si rinvia al Memento Fiscale 2016.

 

Provv. AE 27 dicembre 2016