Giuffrè Francis Lefebvre
29 agosto

Area Fiscale

Iper ammortamento: la delocalizzazione temporanea all'estero non comporta la restituzione dell'agevolazione

La legge di conversione del DL 87/2018 (c.d. decreto dignità), ha modificato la norma che dispone, per gli investimenti effettuati dal 15 luglio 2018, la restituzione dell'agevolazione in caso di cessione o di destinazione degli investimenti stessi a strutture produttive situate all’estero (c.d. delocalizzazione), anche se appartenenti alla stessa impresa, nel corso del periodo di fruizione della maggiorazione, prevedendo un ulteriore caso di esclusione dalla restituzione che si aggiunge a quello della sostituzione con un bene nuovo avente caratteristiche tecnologiche analoghe o superiori.

Nel dettaglio, la restituzione del maggior importo detratto a titolo di iper ammortamento non va effettuata quando i beni agevolati, per loro stessa natura destinati all'utilizzo in più sedi produttive sono oggetto di temporaneo utilizzo anche fuori dal territorio dello Stato. Al riguardo, la norma non prevede precisi limiti temporali per la permanenza del bene all’estero, quindi occorrerà attendere un intervento chiarificatore dell'AE.

Precisazioni 1) La nuova disposizione ha l'obiettivo di non penalizzare le imprese che eseguono appalti all'estero o che realizzano commesse presso la sede del committente e che pertanto destinano temporaneamente il bene agevolato in strutture produttive o cantieri all'estero.
2) Per periodo di fruizione della maggiorazione (c.d. periodo di sorveglianza, in cui rileva la cessione o la delocalizzazione), si intende:
- in caso di acquisto: il periodo di durata dell'ammortamento;
- in caso di leasing: non è chiaro se rilevi anche, oltre al periodo di deduzione dei canoni, il periodo successivo di ammortamento dell'eventuale prezzo di riscatto. Si ritiene che per non penalizzare il leasing, in caso di cessione o delocalizzazione nel periodo di ammortamento del prezzo di riscatto, la restituzione sia limitata alla maggiorazione di quest'ultimo e non a quella riguardante i canoni di leasing.

Per l'analisi dettagliata della disciplina riguardante gli ammortamenti si rinvia al Memento Fiscale 2018, II edizione, disponibile da settembre.

 

art. 7 c. 4 DL 87/2018 conv. in L. 96/2018