Giuffrè Francis Lefebvre
20 dicembre

Area Fiscale

Iper ammortamento: chiarimenti su costi accessori e perizia giurata

L'Agenzia delle Entrate ha fornito interessanti chiarimenti relativamente ai costi agevolabili che possono essere considerati ai fini dell'agevolazione e alla tempistica della perizia giurata necessaria per gli investimenti di costo unitario superiore a € 500.000.

Costi agevolabili
Nella determinazione del costo degli investimenti agevolabili si comprendono anche:
- gli oneri accessori di diretta imputazione (vedi OIC 16), compresi quelli  relativi a piccole opere murarie necessarie per l’istallazione di un macchinario presso il sito aziendale (es. basamento per l’ancoraggio del bene), a condizione che non assumano la qualifica di “costruzioni” ai sensi della disciplina catastale (escluse dall'agevolazione);
- il costo delle attrezzature che costituiscono dotazione ordinaria del bene agevolabile, in quanto assolutamente necessarie per il suo funzionamento. In questo caso, sia che siano acquistate unitamente al bene principale o presso altri fornitori, rileva il coefficiente di ammortamento specifico delle attrezzature, da calcolare su un valore forfetario non superiore al 5% del costo del bene principale. Per valori maggiori è onere dell'impresa dimostrare i maggiori costi inclusi nell'agevolazione.

Perizia giurata
La perizia giurata deve essere obbligatoriamente acquisita entro il termine di chiusura del periodo d’imposta a partire dal quale l’impresa intende avvalersi dell’agevolazione; di conseguenza, chi vuole avvalersene per il 2017 dovrà ottenerla entro il 31 dicembre 2017.
Al riguardo,  poiché sono state segnalate possibili difficoltà per il rispetto di tale termine nelle situazioni in cui l’entrata in funzione e l’interconnessione dei beni agevolabili avvengano proprio a ridosso degli ultimi giorni dell’anno, l'AE ha consentito al professionista di procedere al giuramento della perizia anche nei primi giorni successivi al 31 dicembre 2017.
In particolare, è sufficiente che il professionista incaricato consegni all’impresa entro il 31 dicembre 2017 (in plico raccomandato senza busta oppure tramite Posta elettronica certificata) una perizia asseverata dotata di assunzione di responsabilità circa la certezza e la veridicità dei suoi contenuti.

N.B. Per le modalità tecniche di redazione della perizia si rinvia a quanto precisato nella Circ. Mise 15 dicembre 2017 n. 547750.

Per l’analisi completa della disciplina degli ammortamenti dei beni strumentali si rinvia al Memento Fiscale 2017, seconda edizione e al Memento IRES.

Ris. AE 15 dicembre 2017 n. 152/E