Giuffrè Francis Lefebvre
15 novembre

Area Fiscale

Impresa familiare: utili al convivente di fatto

Il convivente di fatto che presta stabilmente la propria opera all'interno dell'impresa familiare dell'altro convivente, partecipa agli utili secondo le regole dell'impresa familiare, e cioè: in proporzione alla sua quota di partecipazione e per un ammontare non superiore al 49% dell'utile complessivo.
Pertanto, il convivente di fatto è considerato come il coniuge del titolare dell'impresa familiare.

Per l’analisi completa della disciplina fiscale dell’impresa familiare si rinvia alla nuova edizione del Memento Fiscale 2017, mentre per l’analisi completa della disciplina civilistica si rinvia al Memento Società 2018 e al Memento Famiglia e patrimonio.

Ris. AE 26 ottobre 2017 n. 134/E