Giuffrè Francis Lefebvre
11 dicembre

Area Fiscale

Disegno di legge di bilancio – emendamenti approvati

a cura di SMEA - Dottori Commercialisti Associati

Il 10 dicembre ha avuto inizio in Senato la sessione di bilancio. Il ddl è stato deferito, in sede referente, alla Commissione V Bilancio.

Si riportano i principali emendamenti approvati nel corso dell’esame alla Camera.

  • Co. 5-6 (Estensione del regime forfetario): viene chiarito che sono escluse dal regime forfetario le persone fisiche che esercitino la propria attività prevalentemente nei confronti dei datori , o soggetti a loro riconducibili, con i quali siano in essere rapporti di lavoro o lo siano stati nei due precedenti periodi di imposta (4.34)
  • Co. 7 (Deducibilità ai fini Ires e Irpef dell’Imu sugli immobili strumentali):  viene raddoppiata, portandola dal 20 al 40 per cento, la percentuale di deducibilità dell’IMU sugli immobili strumentali (4.021)
  • Co. 12-17 (Imposta sostitutiva per imprenditori individuali ed esercenti arti e professioni): vengono effettuate le stesse modifiche apportate alla disciplina del regime forfetario, volte a precisare che sono escluse dal regime agevolato con imposta sostitutiva al 20 per cento le persone fisiche che esercitino la propria attività prevalentemente nei confronti dei datori , o soggetti a loro riconducibili, con i quali siano in essere rapporti di lavoro o lo siano stati nei due precedenti periodi di imposta (6.15)
  • Co. 33-38 (Proroga e rimodulazione della disciplina di maggiorazione dell’ammortamento-iperammortamento): viene aumentata, ai fini del’iperammortamento, dal 150 al 170 per cento la misura della maggiorazione del costo di acquisizione degli investimenti fino a 2,5 milioni di euro (10.60, 0.10.60.2)
  • Co. 39 (Estromissione agevolata immobili strumentali): vengono riaperti i termini per l’estromissione agevolata di cui all’art. 1 c. 121 l. 208 del 2015, ossia l’esclusione dal patrimonio dell’impresa dei beni immobili strumentali posseduti dagli imprenditori individuali al 31 ottobre 2018 mediante il pagamento di un’imposta sostitutiva di IRPEF e IRAP con aliquota dell’8 per cento (10.010)
  • Co. 45-48 (Modifiche alla disciplina del credito d’imposta formazione 4.0): viene esteso il credito d’imposta formazione 4.0 alle spese di formazione sostenute nel periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2018. Vengono contestualmente effettuate alcune rimodulazioni del credito (13.03 NF)
  • Co. 549-559 (Rivalutazione quote societarie): vengono riaperti i termini e stabilite le modalità per la rivalutazione dei beni e delle partecipazioni per le imprese che non adottano i principi contabili internazionali nella redazione del bilancio (70.01)

SMEA - Dottori Commercialisti Associati