Giuffrè Francis Lefebvre
28 novembre

Area Fiscale

Detrazione 50% IRPEF per spese di ristrutturazione: comunicazione all'Enea

L'ENEA ha comunicato che è on line - all’indirizzo http://ristrutturazioni2018.enea.it - il portale per la trasmissione alla stessa delle informazioni relative agli interventi edilizi e tecnologici che comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia, realizzati a partire dall’anno 2018, che accedono alle detrazioni fiscali del 50% (bonus casa).

La comunicazione deve essere effettuata anche nel caso di acquisto di elettrodomestici per i quali si fruisce del bonus mobili, ma solo se collegati ad un intervento di recupero del patrimonio edilizio iniziato a decorrere dal 1° gennaio 2017.

La nuova comunicazione è stata introdotta ai fini del monitoraggio e della valutazione del risparmio energetico conseguito.
Rispetto a quella normalmente inviata per le spese sostenute per il risparmio energetico qualificato (v. n. 1786) ha una natura più semplificata, in quanto richiede dati meno dettagliati.
Al riguardo, è dubbio se il mancato invio fa perdere il diritto alla detrazione.

 

Termine per l'invio
La trasmissione dei dati deve avvenire entro 90 giorni a partire dalla data di ultimazione dei lavori (come da certificato di fine dei lavori o da dichiarazione di conformità) o del collaudo.
Per gli interventi la cui data di fine lavori o il cui collaudo sono compresi tra il 1° gennaio 2018 e il 21 novembre 2018 la comunicazione va inviata entro il 19 febbraio 2019.

Modalità
Per effettuare la trasmissione della comunicazione occorre registrarsi al portale, direttamente dal soggetto beneficiario che ha pagato l'intervento e che beneficerà della detrazione IRPEF 50%, ovvero da intermediari (es. tecnico, amministratore di condominio, ecc.).

Sono valide anche le registrazioni fatte sul sito della riqualificazione energetica (ecobonus) per gli anni 2010 e s.; analogamente, la registrazione eseguita sul sito ristrutturazioni2018.enea.it è valida anche per l’accesso al portale dedicato agli interventi relativi all'ecobonus.

Contenuto
Nella comunicazione vanno indicati i dati anagrafici del soggetto beneficiario, i dati dell'immobile oggetto degli interventi e i dati tecnici dell'intervento che origina la detrazione.
Al termine della compilazione si effettuato l'invio e, conseguentemente, si riceve un numero della ricevuta elettronica.

Interventi da comunicare
In linea generale, rilevano gli interventi di ristrutturazione, beneficiari del bonus fiscale del 50%, che sono volti anche a conseguire il risparmio energetico (da non confondere, quindi, con gli specifici interventi sul risparmio energetico che beneficiano dell’altra detrazione del 50/65%).
In particolare, la comunicazione deve essere inviata, oltre che per gli elettrodomestici sopra indicati, per i seguenti interventi.

- di coibentazione delle strutture edilizie (interventi con riduzione della trasmittanza dei serramenti o delle strutture opache verticali od orizzontali ecc.);
- con riduzione della trasmittanza termica dei pavimenti delimitanti gli ambienti riscaldati con l’esterno, i vani freddi e il terreno;
- installazione di impianti (collettori solari) per produzione di acqua calda sanitaria e/o riscaldamento ambienti;
- sostituzione di generatori di calore con caldaie a condensazione per riscaldamento ambienti (con o senza produzione di acqua calda sanitaria) o per la sola produzione di acqua calda per una pluralità di utenze ed eventuale adeguamento dell’impianto;
- sostituzione di generatori di calore con generatori di calore ad aria a condensazione ed eventuale adeguamento dell’impianto;
- installazione di pompe di calore per climatizzazione degli ambienti ed eventuale adeguamento dell’impianto o sistemi ibridi (caldaia a condensazione e pompa di calore) ed eventuale adeguamento dell’impianto;
- installazione di scaldacqua a pompa di calore o generatori di calore a biomassa;
- installazione di sistemi di contabilizzazione del calore negli impianti centralizzati per una pluralità di utenze;
- installazione di sistemi di termoregolazione e building automation;
- impianti fotovoltaici.

 

Per l'analisi dettagliata della disciplina delle ristrutturazioni edilizie si rinvia al Memento Fiscale 2018 II edizione e al Memento Immobili e condominio.

Comunicato ENEA 22 novembre 2018