Giuffrè Francis Lefebvre
14 febbraio

Area Fiscale

Comunicazione dati fatture: nuova scadenza e altri chiarimenti

La scadenza per l'invio della Comunicazione relativa al secondo semestre 2017 (e alle eventuali integrazioni di quella relativa al primo semestre 2017) è differita dal 28 febbraio 2018 al 6 aprile 2018. Lo stesso differimento vale anche per la trasmissione opzionale dei dati delle fatture.
Sono state inoltre confermate alcune regole riguardanti:
1) le informazioni da trasmettere con riferimento alle fatture di importo inferiore a € 300 registrate cumulativamente: è possibile comunicare i dati relativi al singolo documento riepilogativo.

Nel dettaglio, per ogni documento riepilogativo relativo alle fatture emesse devono essere comunicati:
- numero e data del documento;
- partita IVA del cedente/prestatore;
- base imponibile;
- aliquota IVA applicata e imposta, ovvero, tipologia dell'operazione.
Per il documento riepilogativo delle fatture ricevute devono essere comunicati:
- numero e data di registrazione del documento;
- partita IVA del cessionario/committente;
- base imponibile;
- aliquota IVA applicata e imposta, ovvero, tipologia dell'operazione;

2) le regole di compilazione della comunicazione con cui trasmettere i dati (specifiche tecniche allegate al provvedimento).
È stata infine confermata la possibilità di trasmettere i dati con cadenza semestrale anziché trimestrale.

Per l'analisi dettagliata della disciplina dello spesometro si rinvia al Memento Fiscale 2018 e al Memento IVA 2018 di prossima pubblicazione.

Provv. AE 5 febbraio 2018 n. 29190