Giuffrè Francis Lefebvre
09 marzo

Area Legale

Amministratore di società di capitali: violazione del dovere di diligenza

È responsabile verso la società per violazione del dovere di diligenza l’amministratore che, all’atto della nomina, ometta di comunicare l’esistenza di precedenti penali a proprio carico se, a causa di questi ultimi, alla società è precluso il diritto di partecipare a bandi di gara per le attività da essa stessa svolte in via principale (nel caso con concreto si trattava di una società che aveva come oggetto la prestazione di servizi a pubbliche amministrazioni).

Per approfondimenti rinviamo a Memento Società Commerciali 2017.

Trib. Milano 29 dicembre 2016 n. 14212