11/01/2013
Espropriazione presso terzi: contenuto dell’atto di pignoramento

Per i procedimenti di espropriazione presso terzi iniziati dopo il 1° gennaio 2013, l'atto di pignoramento deve contenere le seguenti ulteriori indicazioni:

-  l'indirizzo PEC del creditore procedente;

-  per le somme dovute a titolo diverso da stipendi, salari o altre indennità derivanti da rapporto di lavoro, l'invito al terzo a comunicare al creditore, entro 10 giorni successivi alla notifica dell'atto, la dichiarazione (di cui all'art. 547 c.p.c.) mediante lettera raccomandata o mediante PEC.

art. 543 c.p.c. come modificato dall’art. 1 c. 20 L. 228/2012

Altre notizie dell'area Legale

La notificazione di un atto processuale

[...continua]

Se l’attore in giudizio integra una domanda specificamente quantificata nel suo ammontare con la sollecitazione rivolta al giudice...

[...continua]

Il compenso del professionista (nel caso di specie, un avvocato) che non sia stato convenzionalmente determinato con il cliente costituisce...

[...continua]

Salvo il caso di reciproca soccombenza, al termine del processo il giudice può compensare, totalmente o parzialmente, le spese tra le parti solo se...

[...continua]

La relazione del CTU non costituisce fonte diretta di prova ma permette di ottenere una valutazione tecnico-scientifica...

[...continua]

Di regola, la notifica dell'atto processuale avviene mediante consegna nelle mani del destinatario. In sua assenza e in assenza delle altre persone preferite dalla legge (art. 139 c.p.c), l'incaricato...

[...continua]

Ai fini della corretta notificazione di un atto processuale, il luogo di residenza risultante dall'anagrafe ha un valore meramente presuntivo.

[...continua]

Una controversia decisa con sentenza passata in giudicato non può più essere proposta davanti ad un giudice diverso. Se ciò accade, il giudice può rilevare, o la parte eccepire, il c.d. giudicato esterno.

[...continua]

La sentenza di condanna acquista efficacia esecutiva dal momento in cui è pronunciata.

[...continua]

I parametri ministeriali per la liquidazione delle spese processuali (stabiliti con DM Giustizia 20 luglio 2012 n. 140) si applicano...

[...continua]

La Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale della mediazione nella parte in cui prevede...

[...continua]

L'obbligo di svolgere la mediazione si considera adempiuto quando...

[...continua]

In generale, la sentenza di primo grado che ha natura costitutiva o dichiarativa non è provvisoriamente esecutiva, in quanto l'esecutività può derivare solo dal passaggio in giudicato della sentenza stessa

[...continua]

La procura ad agire rilasciata all'avvocato da chi non ha la rappresentanza processuale dell'ente (nel caso di specie, un consorzio) è inefficace e comporta anche l'inefficacia di tutti gli atti processuali compiuti in sua forza.

[...continua]

La cancellazione volontaria dell'avvocato dall'albo professionale non può essere equiparata alle ipotesi di morte, radiazione o sospensione dall'albo.

[...continua]

La parte che è stata ammessa al gratuito patrocinio ha diritto a vedersi anticipate dallo Stato le spese dovute all'avvocato.

[...continua]

Il c.d. “decreto crescita” introduce alcune novità in materia di giustizia civile.

[...continua]
Ipsoa-Francis Lefebvre: P.I. 10129040159 | Privacy Policy | Gruppo Wolters Kluwer Italia | Come raggiungerci
Memento in Europa: Francia | Spagna | Inghilterra
NT2 Nuove Tecnologie
aggiornamento dati