12 aprile

Area Legale

Riforma europea della privacy: ultime novità

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in via preliminare, la bozza del decreto legislativo di adeguamento della normativa nazionale al Reg. UE 2016/679 (c.d. GDPR, General data protection regulation), relativo alla protezione dei dati personali delle persone fisiche, applicabile dal 25 maggio 2018.

La bozza non ufficiale del suddetto decreto riporta uno schema di 103 articoli contenenti:
- l’abrogazione totale esplicita del codice privacy attualmente vigente (D.Lgs. 196/2003);
- l’eliminazione della tutela penale dei trattamenti illeciti e dei reati relativi all’utilizzo dei dati personali.

Inoltre, l’Autorità Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato l'aggiornamento 2018 della Guida all'applicazione del GDPR (Reg. UE 2016/679) in materia di protezione dei dati personali. Il documento fornisce indicazioni utili sulle prassi da seguire e gli adempimenti da attuare per dare corretta applicazione alla normativa.

L’Autorità segnala le attività che si possono eseguire anche prima del 25 maggio 2018, data dalla quale sarà applicabile il GDPR; e altre che è meglio posticipare sino a quando non ci saranno disposizioni di dettaglio a opera del legislatore nazionale.

La Guida è disponibile sul sito del Garante www.garanteprivacy.it.

Per maggiori approfondimenti rinviamo a Memento Contratti d’Impresa 2018.

La Redazione Legale