Giuffrè Francis Lefebvre
11 luglio

Area Fiscale

Digitalizzazione del Tax Free Shopping

Per le fatture emesse in formato elettronico (obbligatorio dal 1° settembre 2018), la disapplicazione dell’IVA avviene alle seguenti condizioni:
1) il fornitore trasmette i dati della fattura sull’apposito sistema telematico (Otello 2.0, software e istruzioni sul sito dell’AD), e
2) mette a disposizione dell’acquirente un codice che certifica l’operazione;
3) l’acquirente extra UE trasporta i beni fuori della UE entro il 3° mese successivo alla cessione, e
4) prova l’uscita dei beni con un codice di visto digitale generato dal sistema Otello 2.0, entro il 4° mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione. In caso contrario, il fornitore, entro il mese successivo, deve procedere alla regolarizzazione. Per le uscite di beni effettuate tramite un altro Stato UE, la prova segue le regole ivi vigenti.
L'AD ha inoltre esteso le istruzioni esistenti per il periodo transitorio, che consentono di perfezionare la procedura relativa alle fatture emesse in formato non elettronico prima del 1° settembre.

Per l'analisi dettagliata della disciplina riguardante le operazioni internazionali si rinvia al Memento Fiscale 2018 e al Memento IVA 2018.

Determinazione AD 22 maggio 2018 n. 54088, Nota AD 22 maggio 2018 n. 54505