07 settembre

Area Lavoro

Contratto a termine: disciplina applicabile

A seguito della conversione in legge del c.d. Decreto dignità (DL 87/2018 conv. in 96/2018), transitoriamente coesistono differenti discipline applicabili al contratto a termine, a seconda della data di stipulazione del primo contratto e della data di eventuali rinnovi o proroghe del contratto stesso.
Nella tabella seguente riepiloghiamo sinteticamente il quadro normativo complessivo.
Per l’analisi dettagliata della nuova disciplina del contratto a termine rinviamo a Memento Contratti Atipici di prossima pubblicazione.

Periodo

Presenza di causali

Durata complessiva

Numero proroghe

Trasformazione a tempo indeterminato

Testo D.Lgs. 81/2015

Fino al 13/7/2018

No

36 mesi

5

Al superamento dei 36 mesi o delle 5 proroghe

versione originaria (Jobs act)

Dal 14/7/2018 all'11/8/2018

Sì per:
- contratti superiori a 12 mesi
- rinnovi
- proroghe se si superano i 12 mesi

24 mesi

4

Al superamento dei 24 mesi o delle 4 proroghe

Modificato dal Decreto Dignità

Dal 12/8/2018 al 31/10/2018

• Sì per contratti superiori a 12 mesi
• No per rinnovi e proroghe

• 24 mesi per i contratti stipulati in tale arco temporale
• 36 mesi in caso di proroghe e rinnovi

5

• Mancanza della causale quando necessaria
• Al superamento del limite complessivo di durata e del numero massimo di proroghe

Modificato dalla conversione in legge del Decreto Dignità

Dal 1°/11/2018

Sì per:
- contratti superiori a 12 mesi
- rinnovi
- proroghe se si superano i 12 mesi

24 mesi

4

• Mancanza della causale quando necessaria
• Al superamento del limite complessivo di durata e del numero massimo di proroghe

Modificato dalla conversione in legge del Decreto Dignità

 

art. 1, c. 2, DL 87/2018 conv. in L. 96/2018: GU 11 agosto 2018 n. 186