11 ottobre

Area Fiscale

Chiarimenti sulla proroga della locazione con cedolare secca

In caso di omessa o tardiva comunicazione della proroga del contratto di locazione soggetto a cedolare secca, il locatore può effettuare il ravvedimento, ottenendo la riduzione della sanzione base (pari a € 100 o, se la comunicazione è presentata con ritardo pari o inferiore a 30 giorni, € 50).
Se la proroga contiene già la rinuncia all'aumento del canone di locazione, il locatore non deve comunicare la rinuncia al conduttore.

Per l’analisi completa della cedolare secca e delle imposte dirette e indirette sulle locazioni, si rinvia alla nuova edizione del Memento Fiscale 2017.

Ris. AE. 1° settembre 2017 n. 115/E