Giuffrè Francis Lefebvre
31 ottobre

Area Fiscale

Annotazione delle fatture emesse: modificata tempistica

Dal 24 ottobre 2018, l'annotazione delle fatture emesse nel relativo registro deve essere eseguita entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione delle operazioni, e con riferimento allo stesso mese di effettuazione.
La modifica comporta che:
- non rilevi più la regola precedente in base alla quale l'annotazione della fattura immediata doveva essere eseguita entro 15 giorni dalla data di emissione della fattura;
- il termine per l’annotazione delle fatture immediate coincida con quello delle fatture differite.
Anche per le triangolazioni (operazioni con consegna al terzo acquirente da parte del primo cedente), l'annotazione va effettuata entro il giorno 15 del mese successivo a quello di emissione e con riferimento al medesimo mese.

Per l'analisi dettagliata degli adempimenti IVA si rinvia al Memento Fiscale 2018, II edizione, e al Memento IVA 2018.

art. 12 DL 119/2018